Sempre più fly&cruise nei mari freddi

Il mercato crocieristico del Nord Europa poteva contare nel 2014 – a dirlo è uno studio Clia – “solo” su 101 navi posizionate, capaci di trasportare fino a 1.51 di passeggeri per un totale di 1.184 partenze l’anno. Ma anno dopo anno le crociere tra Scandinavia e Baltico hanno saputo conquistare una sempre maggiore quota di mercato anche in Italia. E adesso poi che l’instabilità geopolitica ha tagliato fuori dalla mappa delle rotte alcune destinazioni del Mediterraneo, salire a bordo di una nave a Copenhagen, piuttosto che ad Amburgo, Stoccolma o Tallinn, può captare una buona fetta di nuovi passeggeri, attirati dalla possibilità di spingersi attraverso fiordi e paesaggi incontaminati, fino a Capo Nord.

Si comincia con Costa, che con quattro navi – Costa Luminosa, Costa Favolosa, Costa Neoromantica, Costa Pacifica – percorre in lungo e in largo il Mar Baltico fino all’estremo nord della Norvegia. Diversi gli itinerari proposti, da “I Gioielli del Baltico” (partenza da Stoccolma), a “Le Terre dei Vichinghi” (da Copenhagen), da “L’Incanto dei Fiordi” (da Amsterdam) a “Sole di Mezzanotte” (da Amburgo fino ai fiordi, Lofoten e Capo Nord), per finire con le Capitali del Nord (da Kiel, toccando Germania, Svezia, Finlandia, Russia, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia). Su tutti gli itinerari è prevista la possibilità di soste lunghe fino al giorno successivo per esplorare le città. A disposizione dei crocieristi italiani, poi, ci sono le proposte fly&cruise grazie agli accordi siglati con Neos per i voli in partenza dai principali scali italiani e diretti a Warnemunde-Rostocke e Stoccolma. Partnership anche con Alitalia, per voli con destinazione Warnemunde-Rostock, Amsterdam, Copenhagen e Stoccolma; nel porto di Warnemunde-Rostock, in particolare, i crocieristi, alla vigilia dello sbarco, possono consegnare i bagagli e ottenere le carte d’imbarco per il volo di ritorno già a bordo della nave.

Altra protagonista degli itinerari in Nord Europa è Msc con le sue navi: Musica, Opera, Splendida. Le crociere si spingono dalla Germania (Amburgo e Warnemunde) fino a alle “mitiche” isole Svalbard e Jan Mayen, nel Mar Glaciale Artico, ultimo baluardo tra Capo Nord e il Polo. In mezzo, un’ampia scelta di viaggi alla scoperta degli angoli più e meno conosciuti di Svezia, Lituania, Lettonia, Estonia, Russia, Finlandia, Danimarca, Norvegia. Anche per la compagnia con base a Ginevra, è in vigore un accordo siglato con Meridiana per la vendita di pacchetti fly&cruise: in questo caso, i voli charter previsti sono quelli su Amburgo e Rostock. 

Arriva invece fino alle Shetland, alle isole Far Oer e all’Islanda, la mappa delle crociere di Norwegian Cruise Line, con partenze da Copenhagen: a bordo di Norwegian Epic, Jade, Spirit e Star, poi, non manca l’innovativo concept del “freestyle cruising”. È Serenade of the Seas, infine, la nave di Royal Caribbean che solca il Baltico con due itinerari: entrambi con partenza dalla capitale danese, il primo tocca tutte le principali città della zona, da Tallinn a San Pietroburgo, passando per Helsinki, Riga e Stoccolma; l’altro, con direzione Norvegia, alla scoperta dei fiordi. A bordo,13 ponti dedicati alle attività, relax e intrattenimento, 5 ristoranti e un ponte scoperto con solarium dotato di tetto scorrevole e cascate d’acqua.

Informazioni aggiuntive